Definizioni

pH della pelle: cos’è e perché è importante

Insieme al tipo di pelle, il pH è uno dei fattori determinanti nella scelta dei cosmetici per viso, corpo e capelli. In effetti, è proprio in base al ph che dovrai adattare la tua routine di bellezza e rivolgerti a una o un’altra cura. Il pH, tuttavia, varia a seconda del tipo di pelle: può essere alcalinoacido o neutro. Oggi ti aiutiamo a comprendere meglio il principio e l’importanza del pH cutaneo.

pH della pelle: cos’è

pH è l’abbreviazione di potenziale di idrogeno. Questo parametro viene utilizzato per misurare l’acidità o l’alcalinità delle sostanze. Il valore del pH è molto importante in quanto molti enzimi, molecole e processi cellulari richiedono un pH specifico per la loro funzione ottimale.

Il pH interferisce quando si tratta di combattere possibili infezioni della pelle ed è formato dal sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, dall’acido lattico e dagli amminoacidi del sudore, che formano il mantello acido che si trova sulla nostra pelle.

Il pH della pelle è condizionato da molti fattori, sia interni che esterni. Tra i fattori esterni ci sono la contaminazione, la temperatura, l’uso di prodotti o alimenti. Tra i fattori interni, possono influenzare l’età, la genetica o il sesso.

Come misurare il pH della pelle?

Come misurare il pH della pelle

La pelle è l’organo che costituisce la nostra principale barriera di difesa contro l’ambiente e le infezioni. Pertanto, il ruolo del pH è molto importante per il corretto funzionamento di questa barriera.

I valori di pH variano su una scala che va da 0 a 14. Si ha un pH neutro quando il suo valore è 7, i valori di pH inferiori a 7 sono valori acidi e i valori di pH basico o alcalino sono quelli che sono superiori a 7. Ecco perché il Ph è molto importante per la cura della nostra pelle.

Quando si parla del pH è necessario distinguere tra il pH di uomini e donne, poiché è diverso. Negli uomini, infatti, è leggermente più acido (4,8) che nelle donne (5). Tuttavia, possiamo classificare i tipi di pelle in base al pH, in questo modo:

  • Una pelle secca ha un pH inferiore a 6,5 ​​cioè piuttosto acido;
  • Una pelle grassa ha un pH superiore a 6,5 ​​quindi alcalino;
  • Il pH della pelle normale è intorno a 6,5: è quindi neutro e ben equilibrato.

Anche a seconda dell’area del corpo, inoltre, cambia. Ad esempio, nella zona delle ascelle il pH è più acido rispetto a quello tra le dita delle mani e dei piedi.

Misurare il pH della tua pelle è alla portata di tutti. Per determinare la sua tipologia il trucco più semplice resta comunque quello di eseguire il cosiddetto test della carta velina.
Dopo una rimozione completa del trucco, bisogna attendere circa 30 minuti, il tempo necessario affinché la pelle ritrovi il suo equilibrio. Applicare un foglio di carta velina (tipo carta igienica) sulla parte centrale del viso (fronte, naso, mento), e un altro su una guancia, per qualche secondo (senza strofinare). Possiamo poi “leggere” il risultato:

  • se i due fogli sono inumiditi, è perché hanno assorbito un po’ di sebo: la pelle è grassa e il più delle volte ha un aspetto lucido e i pori dilatati;
  • se il foglio centrale è leggermente macchiato, ma l’altra rimane intatto, la pelle è mista (o normale), un po’ più grassa sul naso e sulla fronte, senza problemi altrove;
  • se i due fogli non hanno tracce, la pelle è piuttosto secca. È anche spesso sottili e a volte ruvida, facilmente soggetta a tensione e rughe.

Come scegliere la propria cura in base al pH della pelle?

Spesso pensiamo che, per rispettare al meglio la nostra pelle e il suo naturale equilibrio, sia necessario scegliere cosmetici a pH neutro. È un errore! Mentre la pelle normale ha bisogno di un pH neutro, la pelle secca e grassa no. Ogni tipo di pelle ha quindi bisogno di un pH specifico.

pH della pelle – Pelle normale

La pelle cosiddetta “normale” non presenta particolari problemi cutanei. Il loro pH è neutro e ben bilanciato perché non è né troppo acido né troppo basico. La cura della pelle e i cosmetici devono consentire di mantenere questo equilibrio naturale. Se hai la pelle normale, dovresti quindi applicare prodotti a pH neutro, vicino a quello del film idrolipidico.

pH della pelle – Pelle secca e sensibile

La pelle secca e sensibile ha un pH più acido, generalmente vicino a 4. Questo eccesso di acidità provoca arrossamenti e brufoli, favorisce la disidratazione e la comparsa di alcune malattie come l’eczema. La pelle è anche meno protetta e reagisce maggiormente alle aggressioni esterne.
Per questo tipo di pelle si consiglia di applicare trattamenti leggermente alcalini per riequilibrare il pH e renderlo meno acido. 

pH della pelle – Pelle grassa o a tendenza acneica

La pelle grassa e/o a tendenza acneica ha un pH troppo alcalino. Questo favorisce l’irritazione, lo sviluppo dei batteri responsabili dell’acne e la dilatazione dei pori. È quindi importante applicare la cura a un pH acido per avvicinarsi al pH naturale della pelle. Con un pH di 5, quindi leggermente acido, il gel di aloe vera è indicato per questo tipo di pelle. Gli oli essenziali sono anche naturalmente acidi.

Cerchi prodotti specifici per la tua cura quotidiana contro l’acne? Leggi la nostra guida completa: crema per brufoli e trova il prodotto giusto per te.

pH della pelle: la cura quotidiana per una pelle perfetta

pH della pelle cura quotidiana per una pelle perfetta

La pelle è un organo molto importante per la nostra salute e il nostro benessere, ma in molte occasioni non ce ne prendiamo cura abbastanza.

Ecco di seguito alcuni consigli per avere una pelle perfetta:

pH pelle – Pulizia giornaliera

Senza un’adeguata pulizia, i pori possono ostruirsi e i prodotti cosmetici che applichiamo non saranno in grado di agire correttamente, quindi non saranno efficaci. È molto importante, infatti, rimuovere quotidianamente le tracce di sebo, sporco, inquinamento, prodotti applicati e prodotti di scarto della pelle.

Per il viso, si consiglia di detergere la pelle due volte al giorno, mattina e sera. Utilizzando prodotti adatti al tipo di pelle (secca, normale, mista o grassa) e alle proprie esigenze.

Per quanto riguarda la pulizia del corpo, di solito è sufficiente una volta al giorno, in quanto non è così esposto all’ambiente. 

pH pelle – Idratazione quotidiana

Perché la pelle sia sana e possa svolgere tutte le sue funzioni, è fondamentale che sia adeguatamente idratata.

Per idratare la pelle, utilizza due volte al giorno il miglior siero e la crema più adeguata. Quando si applicano, l’ideale sarebbe farlo mentre si fa un piccolo massaggio con entrambe le mani.

Non tutte le zone della tua pelle hanno le stesse caratteristiche ed è per questo che i prodotti devono essere adattati alla zona. La pelle del corpo, infatti, è generalmente più secca di quella del viso, la pelle intorno agli occhi o alle labbra è molto più fine e delicata del resto del viso, ecc. Scegli, quindi, creme corpo specifiche per il tuo tipo di pelle e non applicare assolutamente la stessa crema sul viso.

Scopri quali sono le creme che realmente donano alla pelle il benessere di cui necessitano. Leggi la nostra guida: creme che funzionano e acquista quella più adatta a te.

pH pelle – Contorno occhi

Il contorno occhi è una zona con pelle molto più sensibile, fine e delicata, quindi necessita di cure con prodotti specifici. Per eliminare le rughe a zampa di gallina dovresti applicarle il contorno occhi due volte al giorno, con tocchi delicati con le dita sopra l’osso orbitale.

pH pelle – Contorno labbra

Le labbra sono una delle zone più dimenticate del viso e le ricordiamo solo quando si screpolano e ci danno fastidio.

All’interno della routine quotidiana dovresti inserire l’idratazione delle labbra con un prodotto balsamico e riparatore. In inverno, quando fa freddo, o se hai il raffreddore, applica il balsamo anche sulla zona nasale per prevenire irritazioni.

pH pelle – Protezione solare

Le creme solari dovrebbero essere utilizzate tutti i giorni, sia in estate che in inverno e non solo quando si va al mare. Utilizza un prodotto con un alto indice di protezione e una texture che ti sia comoda e si adatti al tuo stile di vita, in modo che non sia difficile per te inserirlo nella tua routine quotidiana e applicarlo regolarmente.

Il sole colpisce continuamente la tua pelle e può causare macchie solari sul viso, ustioni, invecchiamento precoce. Inoltre, aumenta il rischio di cancro della pelle, quindi saltare questo passaggio non è un’opzione: è in gioco la tua salute

pH pelle – Esfoliazione

L’esfoliazione è necessaria per aiutare la pelle a rinnovarsi e a rimuovere le cellule morte dall’epidermide. Tuttavia, la frequenza con cui usi uno scrub viso dipende dal tuo tipo di pelle. Per la pelle secca può essere sufficiente una volta alla settimana o ogni due settimane, ma per la pelle grassa è opportuno aumentare la frequenza.

pH pelle – Maschere

Le maschere devono essere utilizzate una o due volte alla settimana, preferibilmente dopo l’esfoliazione. Grazie a loro fornisci alla tua pelle una cura intensiva e un’idratazione profonda. Puoi trovarli sotto forma di detergenti, idratanti, creme rassodanti, esfolianti, illuminanti, depigmentanti, lenitivi, ecc.  

Conclusione

Per avere una pelle sana è necessario prendersene cura e prestare attenzione ai prodotti che le vengono applicati, poiché alterare il pH della pelle può portare a problemi cutanei.

Ricorda infine, che bere abbastanza acqua e seguire una dieta sana, ricca di frutta e verdura, ti forniscono adeguate quantità di vitamine e antiossidanti che renderanno la tua pelle molto più idratata e luminosa.

Teresa Arcamone

Per i più curiosi, sono Teresa da Ischia, ho meno di trent'anni e, anche quando questa soglia sarà superata, le creme testate quotidianamente mi aiuteranno nel preservare la mia pelle liscia e radiosa ^-^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button