Guide

Tipi di pelle: come conoscere e trattare ogni tipologia

Per prendersi cura della propria pelle, mantenerla bella e sana, è fondamentale conoscere il tipo di pelle. Bisogna sapere quali prodotti cosmetici utilizzare, le routine quotidiane appropriate e gli scrub viso più adatti.

Applicare una buona crema viso è il segreto per mostrare una pelle perfetta e sana. Soprattutto la zona del contorno occhi, una delle prime parti che mostra i segni del tempo, ha bisogno di cure particolari e di prodotti specifici a seconda del tipo di pelle.

Non molti lo sanno, ma esistono diverse tipologie di pelle. È essenziale conoscere la propria pelle, poiché il segreto di un buon trattamento è una diagnosi accurata.

Infatti, la causa principale di brufoletti e arrossamenti, nella maggior parte delle volte, è sinonimo di prodotti inadeguati, che anziché migliorarne l’aspetto, provocano danni alla pelle.

In questo articolo ti aiuteremo ad identificare il tuo tipo di pelle, in questo modo sarai capace di riconoscere i prodotti giusti e creare, persino, creme viso fai da te con ingredienti tutti naturali.

Tipi di pelle: fattori e cambiamenti che influenzano la nostra pelle

Tipi di pelle: fattori e cambiamenti che influenzano la nostra pelle

Sono numerosi i fattori che influenzano la nostra pelle. Difatti, è comune in molte donne e uomini, di avere spesso una pelle diversa dal giorno precedente; poiché i fattori sono molteplici, ogni giorno possiamo svegliarci con un tipo di pelle diverso.

I cambiamenti più comuni sono:

  • Età della persona, con possibili cambiamenti ormonali
  • Usanze o abitudini di vita, in cui è molto importante sapere se sei un fumatore, se bevi alcolici, abitudini alimentari
  • Ambiente, contaminato o meno, temperatura ambiente, esposizione al sole
  • Malattie, allergie e cure da seguire, farmaci
  • Stress e mancanza di sonno

Tipi di pelle: come identifico il mio tipo di pelle e che cura devo prestare

Possiamo dire che esistono principalmente 5 tipi di pelle: grassa, mista, secca, sensibile e normale. Di seguito ti spieghiamo le caratteristiche più comuni di ogni tipo di pelle, in modo che tu possa facilmente identificare la tua e i trattamenti giusti da seguire.

Abbiamo voluto includere in questa guida, anche altre due tipologie, pelli disidratate e mature. Non sono dei veri e propri tipi di pelle ma hanno bisogno di cure specifiche ed accurate.

Pelle grassa

Tipi di pelle: pelle grassa

La pelle grassa ha la tendenza a produrre più sebo e ad avere più lucentezza. In generale, vedrai che hai più pori aperti e una tendenza ad avere punti neri e brufoli

Sei incline all’acne o l’hai sofferto da adolescente? Questo può anche essere correlato alla pelle grassa, sebbene il tipo di dieta, se fumi o se sei stressato, può anche causare l’acne.

In sintesi, la pelle grassa è caratterizzata da :

  • Punti neri
  • Pori aperti ed evidenti
  • Brufoli
  • Lucentezza

Hai riconosciuto questi segni sulla tua pelle? Allora forse hai la pelle grassa.

Le persone con questo tipo di pelle cercano di eliminare il sebo e mantenere puliti i pori. Per questo la pulizia è fondamentale, ma va fatta con detergenti non eccessivamente aggressivi, perché si rischia di alterare la barriera idrolipidica. 

Anche se può sembrare contraddittorio, l’uso di oli per pulire la pelle è altamente raccomandato per la pelle grassa poiché l’olio rimuove l’olio e quindi non corre il rischio di scompensare il pH dell’epidermide.

La pelle grassa richiede ingredienti che puliscono, purificano e regolano come l’acido salicilico, il tè verde o l’olio.

Acneica

Tipi di pelle: acneica

Le pelli acneiche sono incluse nelle pelli grasse perché oltre al sebo in eccesso presentano brufoli e comedoni.

L’acne di solito compare nell’adolescenza ma tende a scomparire con la maturità. Tuttavia, ci sono anche pelli adulte che ne soffrono e la stessa cura va posta per tutte.

La pulizia e l’utilizzo dei principi attivi sono necessari per trattare le pustole e i brufoli, inoltre, esistono in commercio numerose creme specifiche per questo tipo di problema.

Essendo pelli più spesse hanno bisogno di esfoliare di più ma noi sconsigliamo che sia con bucce granulate ma piuttosto con basse concentrazioni di acidi come il salicilico o il glicolico. 

Ti invitiamo a consultare il nostro articolo con le migliori creme per brufoli, potrai così risolvere, finalmente, questo fastidioso inestetismo.

Pelle mista

Tipi di pelle: pelle mista

La pelle mista può essere facilmente identificata osservando che non tutte le zone del viso reagiscono allo stesso modo con il passare del tempo. 

Il più comune è avere la tendenza alla pelle grassa nella zona T (fronte, naso e mento) e guance con tendenza a un tipo di pelle più secca, quindi alla fine della giornata, potresti sentire che nella zona T hai un po’ accumulo di sebo e lucentezza, e invece le guance possono essere più secche o sensibili.

In sintesi, la pelle mista è caratterizzata da :

  • Macchie nere nella zona T.
  • Alcuni pori aperti nella zona T.
  • Guance con tendenza ad asciugarsi facilmente e bisognose di idratazione, soprattutto quando fa freddo o ventoso.

Se sei chiaro che questi segni sono presenti sulla tua pelle, potrebbe essere che la tua pelle sia mista.

Anche queste pelli devono essere pulite con prodotti morbidi. In questo modo elimineremo il sebo in eccesso senza lasciare la pelle priva della sua barriera naturale.

Per la pelle mista, un altro prodotto che non può mancare è il tonico. La sua funzione è quella di regolare il pH della pelle che è stata destabilizzata dopo la pulizia del viso.

L’idratazione è essenziale perché saranno necessari cosmetici che idratano ma controllano la produzione di sebo allo stesso tempo. Attivi come l’acido ialuronico o la vitamina C aiuteranno questo tipo di pelle. Scegli texture leggere che non aggiungano grasso ma che idratino bene, questa è la chiave.

Pelle secca

Tipi di pelle: pelle secca

A differenza delle precedenti, la pelle secca ha una scarsa produzione di sebo, quindi non riesce a mantenere i livelli di idratazione di cui la pelle ha bisogno ed è fondamentale per te applicare una crema idratante.

Per questo motivo, la pelle secca è soggetta a desquamazione e arrossamento. Se hai questo tipo di pelle, vedrai che di solito è tesa e spenta, con segni di disidratazione, che a volte causa un invecchiamento precoce della pelle, così come piccole rughe intorno agli occhi e linee sottili.

In sintesi, la pelle secca è caratterizzata da :

  • Tendenza alla tensione e in alcuni casi prurito.
  • Aspetto più ruvido e traballante, senza lucentezza naturale e piuttosto opaco.
  • È più suscettibile al freddo, al vento e ad altri agenti esterni.
  • Aspetto invecchiato prematuramente.

Se la nostra pelle ha pori molto chiusi, è molto sensibile agli sbalzi di temperatura e sono evidenti le rughe vicino agli occhi, la tua pelle è particolarmente secca.

Difatti, quando si applica una crema la assorbe immediatamente ed essendo meno elastica quando si applicano le creme, il comfort è molto evidente. 

Le pulizie devono essere effettuate con prodotti delicati sulla pelle, senza tensioattivi irritanti. La doppia pulizia è l’opzione migliore poiché è possibile eseguire una pulizia profonda con detergenti a pH adatti a non essiccare.

Per questi tipi di pelle è importante idratarla con prodotti che forniscono acqua e nutrirla con prodotti a base di olio. La combinazione di entrambi è la chiave.

Inoltre, le maschere idratanti per il viso sono perfette per la pelle secca perché forniscono quell’idratazione extra tanto necessaria.

Se vuoi saperne di più sulla pelle secca, non esitare  a consultare questa guida dove spieghiamo quale routine puoi seguire per detergere e idratare la tua pelle in modo naturale. Pelle secca viso: quali sono cause e rimedi?

Pelle sensibile

Tipi di pelle: pelle sensibile

La pelle sensibile non si distingue per essere a base più o meno grassa, ma dipende da fattori esterni come il freddo e il vento, o da fattori interni come l’età e la genetica, di solito è più reattiva ai cambiamenti. Bisogna osservare se si hanno arrossamenti, macchie o irritazioni se esposta ad agenti esterni, la tua pelle è probabilmente sensibile.

In sintesi, la pelle sensibile è caratterizzata da :

  • Presenta irritazioni e arrossamenti quando si reagisce a fattori esterni
  • A volte può essere stretto e asciutto
  • Si altera con i cambiamenti di temperatura o clima

La tua pelle mostra qualcuno di questi segni? Se pensi di avere la pelle sensibile, è importante seguire una buona routine di pulizia e idratazione del viso per proteggerla.

Queste pelli devono utilizzare principi attivi molto attenti che non le alterino e che le calmino. Per questo, ci sono estratti come calendula che possono aiutare. 

La pelle sensibile ha bisogno di molta idratazione per ripristinare il suo consueto comfort. Ad esempio, potresti applicare una crema alla bava di lumaca, che oltre ad idratare è una crema adatta alle pelli particolarmente sensibili.

Couperose o rosacea

Tipi di pelle: rosacea-e-couperose

All’interno della pelle sensibile possiamo distinguere le pelli che presentano rosacea o couperose.

La rosacea è una malattia infiammatoria che colpisce la zona centrale del viso, con conseguente arrossamento permanente che spesso porta all’eczema.

D’altra parte, la couperose è caratterizzata dalla comparsa di arrossamenti e piccoli capillari dilatati.

In entrambi i casi è necessario idratare molto la pelle e utilizzare principi attivi lenitivi. E se i due hanno qualcosa in comune, è che hanno bisogno di molta protezione solare poiché le radiazioni aggravano queste condizioni.

Pelle normale

Tipi di pelle: pelle normale

Abbiamo voluto dedicare uno spazio anche a questo tipo di pelle perché in fondo tutti i tipi di pelle hanno bisogno di cure specifiche, anche quelle normali. 

Questo tipo di pelle non è né grassa né secca, è vero che se avete questo tipo di pelle, può essere che a volte avvertiate più secchezza, ma in generale osserverete che non reagisce molto ai cambiamenti di temperatura o di stagione.

In sintesi, una pelle può essere considerata normale quando :

  • Di solito non presenta pori aperti o brufoli.
  • È equilibrata, elastica e morbida.
  • Non reagisce a sbalzi di temperatura.
  • Non presenta imperfezioni visibili ad occhio nudo.

Prenditi cura della pelle del tuo viso e sii costante, anche se sembra che non ne hai bisogno, con il passare degli anni la tua pelle potrebbe cambiare e richiedere maggiori attenzioni. Se inizi ora, lo apprezzerai in seguito.

Avere una pelle normale ha bisogno di attenzioni, quindi ti proponiamo una routine notturna che puoi seguire con i prodotti e le formule più naturali. Aggiungi, inoltre, alla tua skin care un siero viso, che con la sua formulazione si adatta particolarmente a questo tipo di pelle.

Pelle disidratata

Tipi di pelle: pelle disidratata

La pelle disidratata non è un tipo di pelle ma una causa, quindi il suo aspetto è solitamente occasionale, ma deve essere controllato.

Le pelli miste di solito presentano episodi di disidratazione e anche un po’ di pelle secca. Il segreto per correggere questa alterazione è evitare che la pelle perda la propria idratazione.

  • La pelle che mescolata presenta molta secchezza e tensione
  • Mancanza di luminosità, pelle opaca
  • Rossore
  • Desquamazione

In questo caso bisogna idratare la pelle e cercare di non disidratarsi quindi è bene utilizzare asset come acido ialuronico, beta glucano, bava di lumaca o glicerina che creeranno uno strato sulla pelle, per evitare una rapida perdita di acqua.

Pelle matura

Tipi di pelle: pelle-matura

La pelle matura non è un tipo di pelle in quanto tale, ma abbiamo voluto includerla nell’elenco perché la pelle con invecchiamento avanzato che richiede cure specifiche e particolari.

In questo caso si tratta di una pelle che presenta rughe in molti casi già segnate oppure si tratta di pelle con macchie, flaccidità, ecc.

Riducendo la normale produzione di collagene ed elastina, è necessaria una stimolazione più profonda con creme che aiutano la rigenerazione cellulare come peptidi, ceramidi, niacinamide, bava di lumaca, oro colloidale, galattomiceti e altri prodotti fermentati.

Nella pelle matura l’alimentazione e l’idratazione sono importanti perché si perdono i lipidi, quindi le ceramidi, gli oli naturali e l’acido ialuronico possono essere ottimi alleati contro il passare del tempo.

Esistono, pertanto, numerosi rimedi naturali contro le rughe che potrai fare tranquillamente a casa, ti aiuteranno davvero ad attenuare le linee del tempo.

Inoltre, ti invitiamo a consultare la nostra guida sulle creme che funzionano davvero, quelle più efficaci e valide presenti sul mercato della cosmesi. Troverai molti prodotti “miracolosi”, che ti aiuteranno ad attenuare questo fastidioso inestetismo.

Conclusione

In ogni caso, come hai visto, pulizia, idratazione ed esfoliazione sono fondamentali, qualunque sia il tuo tipo di pelle

Non smettere mai di prenderti cura di essa e di coccolarla qualunque sia la tua pelle e vedrai come, trovando i prodotti più adatti ed essendo costante nella tua routine quotidiana, apparirai radiosa, sana e bella.

Teresa Arcamone

Per i più curiosi, sono Teresa da Ischia, ho meno di trent'anni e, anche quando questa soglia sarà superata, le creme testate quotidianamente mi aiuteranno nel preservare la mia pelle liscia e radiosa ^-^

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button